Airmalta flight

Ho perso l’aereo

Italian in Malta

La sveglia delle 4.00 suona puntualissima, rapidamente scivolo giù dal letto e mi fiondo in cucina per preparare un caffe i-n-d-i-m-e-n-t-i-c-a-b-i-l-e per me e mio padre.

Con mia grande sorpresa, qualche istante più tardi, mia madre si alza e, con un bellissimo sorriso stampato sul volto mi dice: ≪Simona, vengo anche io in aereporto!≫

Ed è cosi che, solo un’ora più tardi io, mio padre e mia madre, ci mettiamo in viaggio per Fiumicino, la musica di Calcutta parte dopo qualche istante e io saluto con gioia il mio Molise. Nonostante il sonno e la confusione, comincio sin da subito a fantasticare su quella che sarà la mia nuova vita all’estero, il mio nuovo lavoro alla scuola di Linguatime School of English e i miei incontri, la mia immaginazione viaggia alla velocità della luce fino a quando… mi trovo nel bel mezzo di un traffico imbarazzante sul raccordo anulare, a soli 40 kilometri dal mio aereoporto!

Mia madre, ottimista, cerca di tenere la calma e di rassicurarmi, mio padre invece tenta strategie acrobatiche per fluire nel traffico ed io… Io entro definitivamente nel panico!

Inizio a controllare sul mio smartphone orari e costi per il volo successivo e, piena di sconforto, cedo alla rassegnazione di aver perso il mio volo…Insapettatamente la fortuna giunge in mio soccorso e, incredibilmente, arrivo appena in tempo per imbarcare il mio bagaglio e salire a bordo!

In preda all’entusiasmo ricomincio a fantasticare sulla mia vita a Malta e, non appena decollata, mi sento pervasa da bellissime sensazioni. Il viaggio è molto piacevole e di breve durata, arrivo in meno di un’ora e all’uscita dell’aereporto intravedo un simpatico signore reggere un foglio con il mio nome… Ebbene si, la mia avventura a Malta è appena cominciata!

Leave a Reply